Area riservata
Studiare all’estero

Studiare all’estero

The lockdown of the projects

Online: conferenze, interviste e dialoghi in tre giornate dedicate

Fonte esterna
dal 16/09/21 al 30/09/21

MoRE. a Museum of Refused and Unrealised Art Projects, museo digitale che da quasi dieci anni indaga la tematica del progetto artistico non realizzato, propone un convegno online dedicato a una riflessione sulle nuove prospettive progettuali emerse in ambito artistico, espositivo e critico durante e a seguito della pandemia: a settembre saranno proposte tre date ricche di interventi e dibattiti su questi temi, che vedranno alternarsi le voci di artisti, ricercatori, storici dell’arte, curatori italiani e internazionali. 

Giovedì 16, 23 e 30 settembre, dalle 16 alle 19, si terrà online si terrà online su Zoom all'indirizzo https://bit.ly/TheLockdownoftheProjects e con streaming su pagine Facebook di MoRE e dei partner, il convegno The lockdown of the projects, a cura di Elisabetta Modena, Valentina Rossi (docente dell'Accademia SantaGiulia), Marco Scotti, Anna Zinelli, organizzato da MoRE. a Museum of Refused and Unrealised Art Projects in collaborazione con MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna, Istituzione Bologna Musei e CAPAS – Università di Parma.
Il comitato scientifico è composto da Lorenzo Balbi (MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna | Istituzione Bologna Musei), Cristina Casero (Università di Parma), Sara Martin (CAPAS, Università di Parma), Cesare Pietroiusti (Artista, Azienda Speciale Palaexpo, Roma), Alberto Salarelli (Università di Parma), Francesca Zanella (Università degli studi di Modena e Reggio Emilia).

In questo particolare momento storico le ipotesi del non realizzato e le questioni legate alla digitalizzazione, due temi di ricerca per MoRE, sembrano essere centrali nel dibattito sulla progettazione artistica, sulla dimensione espositiva e sulla natura dell’archivio e del museo.

A nove anni dalla sua nascita e a otto anni dal primo dossier che raccoglieva gli atti del convegno presso il Museo del Novecento di Milano, MoRE vuole interrogarsi nuovamente sui temi del progetto artistico, sui motivi che possono mettere in discussione la realizzazione di un’opera d’arte, sulle potenzialità degli strumenti digitali per preservare, valorizzare e animare il patrimonio storico artistico.
Nello specifico, ripartendo da una valutazione su quanto abbiano inciso le misure di contenimento della pandemia sulle attività espositive e in generale sull’intero sistema dell’arte, questo convegno vuole interrogarsi su come sono cambiati i progetti delle opere e le relative modalità progettuali degli artisti, sulle modalità con cui sono eventualmente stati riformulate le opere e sulle relative pratiche digitali.
Alla luce di quanto avvenuto - la pandemia e l’isolamento - sono emerse nuove prospettive di lettura legate alle ricerche artistiche o alla conservazione e trasmissione della memoria del lavoro? Alternando voci di artisti, ricercatori, storici dell’arte e curatori questo convegno affronta un cambiamento radicale del nostro modo di pensare il progetto artistico e le sue possibilità di realizzazione.

Nel corso delle tre giornate di lavoro, articolate in conferenze, interviste e dialoghi a più voci e dedicate rispettivamente a Il progetto artistico non realizzato, Il non realizzato tra museo e archivio Le istituzioni culturali e il digitale, più di trenta studiosi e curatori italiani e internazionali porteranno il proprio contributo.

Gli interventi di queste giornate di studio saranno raccolti in un dossier monografico pubblicato dalla rivista scientifica dell’Università di Parma “Ricerche di S/confine”.

Condividi

Accademia SantaGiulia - Vincenzo Foppa Società Cooperativa Sociale ONLUS - Via Cremona, 99 - 25124 Brescia
Num. Iscr. Reg. delle Imprese di Brescia e partita IVA: 02049080175 - R.E.A. 291386 - CAP. SOC. Euro 25.148,68
PEC: accademiasantagiulia@certificazioneposta.it